Milano Finanza - 01 Aprile 2016

La svizzera Hatebur compra l\'italiana Carlo Salvi
Data:

01 Aprile 2016

Fonte:

Milano Finanza

La svizzera Hatebur compra l\'italiana Carlo Salvi

Il gruppo svizzero Hatebur ha comprato Carlo salvi, leader mondiale nella produzione di macchine per lo stampaggio a freddo e semicaldo di un'ampia gamma di prodotti di fissaggio, i cosiddetti fasteners, di diametri di filo compreso tra 0,6 a 23 millimetri.
A vendere è l'imprenditore Sergio Ziotti, che resterà alla guida della società.
L'operazione, annunciata ieri, arriva a valle di un processo di vendita che ha visto coinvolti alcuni importanti player industriali e fondi di private equity internazionali.
Secondo quanto risulta a MF/Milano Finanza a essere interessati al dossier erano anche la statunitense Itw e la tedesca Schuler group, oltre ai fondi tedeschi Auctus e Aurelius e ai fondi italiani Wise e Star Capital.
Con oltre 78 anni di storia e più di 4 mila macchine installate in tutto il mondo, il gruppo Carlo Salvi serve principalmente i mercati dell'automotive, aerospaziale, elettronica e medicale a livello globale.
Con un fatturato di circa 25 milioni di euro e un ebitda superiore ai 5 milioni, il gruppo genera oltre il 90% del business all'estero e tra i principali clienti vanta parecchie multinazionali leader del settore, tra cui Stanley Black & Decker, Atlas Copco, Lisi Aerospace, Alcoa, Sfs Group e Ateliers de la Haute-Garonne.
Grazie a questa operazione Hatebur darà luogo al più grande gruppo mondiale del settore, con un fatturato di oltre 100 milioni di euro.
A originare e gestire l'operazione è stata Cp Advisors, guidata da Salvo Mazzotta e Marco Garro. Advisor legale e fiscale per Carlo Salvi è stato lo studio Pedersoli.
Hatebur è stata invece assistita da Zetra International e per la parte legale dallo studio Matera Bonaccorsi Hein & Partner. Scarica allegato